Di quando ho scovato Leonard Cohen in un labirinto.

La prima volta che ho sentito, la prima volta che ho sentito davvero, Famous Blue Raincoat era in una mattina d’agosto. Una grigia e fredda giornata dell’agosto 2008 al Trocadéro. Stavo visitando il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris; avevo ancora i capelli corti e gli occhiali di metallo e le idee chiare, … More Di quando ho scovato Leonard Cohen in un labirinto.

Michael Wolf e i tragici fantasmi della Metropolitana di Tokyo

Le metropolitane di Tokyo sono universalmente note per la drammatica densità umana che caratterizza ogni loro corsa. Tutti, o quasi, hanno sentito dire che esistono delle figure professionali specifiche che hanno il compito di comprimere quanto più possibile tale densità umana in ogni singolo vagone: addetti allo spintonamento dei passeggeri, ma con uniforme e guanti … More Michael Wolf e i tragici fantasmi della Metropolitana di Tokyo

Suggestioni – Danzare sull’orlo dello spazio.

Uno dei grandi miracoli che il Novecento ha compiuto nelle arti figurative è stato il ricorso alla sintesi come linguaggio espressivo specifico, e con esso è venuta la cognizione della profonda concretezza dell’arte che parla principalmente di se stessa e che solo in seconda istanza si fa portatrice di soggetto. Un soggetto che esiste solo … More Suggestioni – Danzare sull’orlo dello spazio.

Svegliarsi la domenica mattina con i R.E.M.

Ho un ricordo che, con pochissime ragioni effettive, è uno dei miei preferiti. Quarta ginnasio, pigiama party a casa di un’amica, di quelle classiche amicizie che le contingenze scolastiche portano a stringere, forti all’inizio e con le maglie che si allargano man mano che si cresce e ci si scopre. Una casa incredibilmente familiare e … More Svegliarsi la domenica mattina con i R.E.M.