Quasi-recensione: Breve storia di (quasi) tutto – Bill Bryson

Io di statistica non so niente. Eppure quando mi capita di leggere delle scarse probabilità di accadere di qualcosa  invece è accaduto (beffardo!), provo un senso di fascinazione infinita. Per esempio questo mondo. Per esempio l’universo. Tutto quello che conosciamo è una violazione di ogni legge di probabilità mai calcolata. Le proteine, per esempio. Le … More Quasi-recensione: Breve storia di (quasi) tutto – Bill Bryson

Michael Wolf e i tragici fantasmi della Metropolitana di Tokyo

Le metropolitane di Tokyo sono universalmente note per la drammatica densità umana che caratterizza ogni loro corsa. Tutti, o quasi, hanno sentito dire che esistono delle figure professionali specifiche che hanno il compito di comprimere quanto più possibile tale densità umana in ogni singolo vagone: addetti allo spintonamento dei passeggeri, ma con uniforme e guanti … More Michael Wolf e i tragici fantasmi della Metropolitana di Tokyo

Suggestioni – Danzare sull’orlo dello spazio.

Uno dei grandi miracoli che il Novecento ha compiuto nelle arti figurative è stato il ricorso alla sintesi come linguaggio espressivo specifico, e con esso è venuta la cognizione della profonda concretezza dell’arte che parla principalmente di se stessa e che solo in seconda istanza si fa portatrice di soggetto. Un soggetto che esiste solo … More Suggestioni – Danzare sull’orlo dello spazio.

Quasi-recensione: The Upward Spiral by Alex Korb

Ho sempre avuto una visione estremamente irridente nei confronti dei manuali di auto-aiuto e più in generale, tutta quella letteratura pseudoscientifica in cui ci si imbatte – specialmente sul lato anglofono del web – quando si decide di avere un approccio quantomeno consapevole alla sfera del benessere psicofisico. I blog sono tutti un florilegio di … More Quasi-recensione: The Upward Spiral by Alex Korb

L’Umanesimo metropolitano di Nino Longobardi

Ovvero di come mi trovo a pensare a Protagora ogni volta che prendo la metro. In questo mese di disastrose routines provvisorie mi è capitato di dover prendere ingenti quantità di treni ogni giorno, cosa che non avveniva da un po’. Tipo da quando ero studentessa. Ora, a Napoli c’è questa cosa delle Stazioni dell’Arte … More L’Umanesimo metropolitano di Nino Longobardi

Svegliarsi la domenica mattina con i R.E.M.

Ho un ricordo che, con pochissime ragioni effettive, è uno dei miei preferiti. Quarta ginnasio, pigiama party a casa di un’amica, di quelle classiche amicizie che le contingenze scolastiche portano a stringere, forti all’inizio e con le maglie che si allargano man mano che si cresce e ci si scopre. Una casa incredibilmente familiare e … More Svegliarsi la domenica mattina con i R.E.M.