Forse non ho capito granché di Internet.

C’è questa cosa, che forse è meglio definire “posto”. C’è questo posto, dunque, che frequento da qualcosa come sedici anni, che prima era un rifugio, un luogo sicuro in cui cercare “la gente come me” ossia quella che nel mio vicinato decisamente mancava. Un luogo sicuro che da un certo momento ha cominciato a diventare … More Forse non ho capito granché di Internet.

È successo che

È successo che mi sono bloccata. Ma bloccata forte. Non scrivo praticamente da un anno su questo blog, ma – cosa ben più grave – non scrivo da mesi mesi mesi e mesi nemmeno per me stessa, in privato, nella tiepida familiarità della carta del mio diario rosso. È successo che quando ci ho provato, … More È successo che

Quick!

C’è stato un tempo – non è nemmeno poi così lontano – in cui aspettavo un segnale che mi trattenesse dal fare le valigie. You better think to something quick before I don’t love you no more Quick, before I walk out that door Quick ,before it all ends in jeers What a waste of … More Quick!

Quasi-recensione: Breve storia di (quasi) tutto – Bill Bryson

Io di statistica non so niente. Eppure quando mi capita di leggere delle scarse probabilità di accadere di qualcosa  invece è accaduto (beffardo!), provo un senso di fascinazione infinita. Per esempio questo mondo. Per esempio l’universo. Tutto quello che conosciamo è una violazione di ogni legge di probabilità mai calcolata. Le proteine, per esempio. Le … More Quasi-recensione: Breve storia di (quasi) tutto – Bill Bryson

Il dialogo più prezioso di tutta la storia del cinema.

“Io sono ignorante, ma ho letto qualche libro. Tu ‘un ci crederai ma tutto quello che c’è a questo mondo serve a qualcosa! Ecco, prendi quel sasso lì per esempio.” “Quale?” “Questo… uno qualunque! Beh, anche questo serve a qualcosa, anche questo sassetto.” “E a cosa serve?” “Serve… Ma che ne so io! Se lo … More Il dialogo più prezioso di tutta la storia del cinema.